Quando la Vergine appariva tutti i venerdì nel 2010

MESSAGGI SETTIMANALI (ANNO 2010)

 

Apparizione pubblica di venerdì 1 Gennaio 2010

La Madonna appare vestita di bianco con il globo azzurro tra le mani.

Io sono Maria, la Madre del Verbo. Cari figli, desidero che riduciate orgoglio e superbia per crescere nell’umiltà, virtù da Me amata particolarmente. Solo divenendo umili e caritatevoli potrete un giorno giungere in Cielo: il Cielo è per chi è piccolo e ama. Attenti all’Avversario, figli Miei, perché vi tenta e vi scoraggia.

Non vi accorgete di come usa le seduzioni per trascinarvi al male? Soltanto la preghiera e la penitenza vi possono proteggere dagli artigli del Maligno.

Se voi Mi seguirete farò sì che diveniate gli apostoli degli Ultimi Tempi. Gli Ultimi Tempi sono già iniziati.

Guardate cosa avviene sulla Terra e capirete. Non c’è più molto tempo, ecco perché dovete affrettarvi nell’andare verso Dio.

Io sarò per voi un Faro Luminoso nella Notte del mondo.

Chi si rifugerà nel Mio Cuore Immacolato non sarà colpito dalla catastrofe che vi sta creando la lontananza da Cristo e dalla Chiesa. Voi vi dite credenti ma percorrete davvero la Via del Signore? soccorrete gli ultimi? vi chiedete spesso chi sono gli ultimi?

Ultimi sono coloro che non hanno di che mangiare e di che vestirsi; ultimi sono gli emarginati dai grandi del mondo perché non producono farina per i loro granai; ultimi sono quei carcerati che tutti giudicano e condannano e nessuno visita; ultime sono quelle vedove che persino i parenti lasciano sole. Costoro sono preziosi agli occhi del Padre ed Egli li ama per ciò che sono: Suoi figli.

Non vi dico ciò per rimproverarvi, ma per correggervi e dirvi di aumentare la fiamma della fede e dell’amore. Non impedite allo Spirito Santo di cambiarvi.

Le Mie Visite sono le Ultime sulla Terra. Se non saranno accolte porteranno una grave responsabilità perché Dio ve ne chiederà conto. Molti terremoti avverranno in ogni dove e i nubifragi aumenteranno e tutto questo perché gli uomini amano il peccato. È il peccato che vi distrugge.

Io, Madre d’Amore, desidero che vi salviate adorando Gesù, il Vero Dio, Colui che è Vita sempiterna, Quiete celestiale, Speranza certa di chi in Lui confida. I segni che Dio manda sono un Richiamo accorato alla conversione. I segni di Dio verranno, giorno dopo giorno, per spronare tutti alla fede.

Con le Mie Apparizioni a Santa Teresa apro al mondo un varco di luce salvifica; che gli uomini entrino per esso nel Regno di Pace e di Amore. Benedico te e tutti i Miei figli ovunque siano”.

Apparizione pubblica di venerdì 8 gennaio 2010

Anche oggi la Signora mi grazia della Sua Presenza. L’Apparizione viene preceduta da tre folgori scintillanti. È vestita di bianco. La nuvola sulla quale poggia è adorna di rose rosse e bianche. È sorridente.

Sia gloria a Dio figli Miei. Sono Io, la Vergine-Corredentrice, Madre del Sommo Bene.

Vi dono il Mio sorriso perché le vostre preghiere Mi rallegrano. Occorre ancora molta preghiera prima che il Mio Cuore Immacolato trionfi.

Figli Miei, la Terra si ricopre di sangue perché il male dilaga ovunque. Questo sangue è causato dall’ingiustizia, dall’egoismo puro. C’è tanta avidità e sete di potere nei cuori. Dio sta richiamando le Sue creature in ogni angolo della Terra, in ogni istante, ma non tutti corrispondono.

Se l’uomo continuerà a lottare contro Dio e contro l’ordine da Lui stabilito, avverrà qualcosa di terribile, di mai visto prima; così facendo l’uomo si distruggerà da solo.

Convertitevi, figli Miei, con un abbandono filiale; solo Gesù rende felici”.

Apparizione pubblica di venerdì 15 gennaio 2010

La Santissima Vergine appare avvolta nella Sua grande Luce. Veste tutta d’azzurro. Ha il Santo Rosario tutto luminoso tra le mani giunte. O, quanto è dolce il Suo sorriso e quanto è carico d’Amore il Suo sguardo.

Sia lodato il Nome Divino di Gesù. Sono qui. Sono qui solo perché vi amo e per Amore Mi rivelo in ogni angolo della Terra, ma questo lo comprendono i grandi?”

Mario (gridando con tutte le mie forze): “Mamma, Mamma ti amo. Perdonaci se non sempre corrispondiamo ai Tuoi Appelli”.

La Beata Madre: “So bene quanto grande è il tuo amore per Me, per questo ti benedico continuamente e ti nutro col Mio Sublime Amore.

Desidero raccogliere il gregge disperso a causa del cattivo esempio di alcuni ministri. Desidero mostrarvi la bellezza del credere in Dio. Fatevi guidare da Me verso Gesù e da Gesù verso l’Eterno Padre.

Mio Figlio vi ama infinitamente e mille mondi messi insieme non conterrebbero il Suo Amore. Molti però non hanno capito Mio Figlio e con crudeltà l’hanno appeso ad un legno, il Legno della Croce, la Croce allora divenne il Segno della Salvezza.

Per i Suoi dolori vi fu concessa la salvezza e la pace; la Porta si aprì per coloro i quali credettero nel Suo Nome di Re. Non è Re di questo mondo; non è Re di ciò che è odio e corruzione. Egli è Re di Pace.

Abbiate in mente, ma specialmente nel cuore, l’Immagine di Gesù Crocifisso perché è Lui la Salvezza dell’Umanità.

Cari figli, è grande il Suo Sacrificio.

Pentitevi dei vostri peccati e venite nel Tempio Santo di Dio con umiltà e povertà di spirito.

Che le vostre preghiere siano cariche di amore. Grazie per averMi accolta.

Vi saluto con la Mia Materna Benedizione”.

La Vergine Santa emanando tanta luce scompare. Nello stesso istante sul mio capo scende miracolosamente l’Olio Santo. Cado a terra inebriato dal dolce profumo; una pace profonda mi avvolge; il mio corpo diventa molto leggero. Mentre sono a terra ho una visione. Vedo un volo di colombe bianchissime che, volando, formano una scritta in Cielo:Pace, Amore, Misericordia. Le lettere appaiono come d’oro e brillano. Una pioggia di foglioline d’Ulivo discende sulla gente. Tutti i presenti, rapiti da questo evento, lodano e inneggiano il Padre e il Figlio; invocano lo Spirito Divino che, come Fuoco divampante, si manifesta al centro del Cielo senza bruciare. Una melodia bellissima, non terrena, accompagna tutto ciò.

In quel momento ho la grazia di udire la Voce di Gesù.

Sarà tanta la Grazia e molti si salveranno”

È la Nuova Pentecoste di Fuoco dello Spirito. Come discese 2000 anni fa, allo stesso modo discenderà sugli Apostoli degli Ultimi Tempi che annunceranno la Venuta del Mio Regno che porrà fine all’Impero del Drago.

È un’effusione del Mio Amore Traboccante. È la Manifestazione del Mio Santo Spirito affinché i dispersi, ascoltando il Soffio dell’Amore, tornino all’Amato.

Abiliterà molti alla Missione Profetica e molti allora potranno vedere il Figlio dell’uomo, testimoniarLo con la potenza dello Spirito che li accompagnerà con segni e prodigi, proprio come avvenne al Tempo dei Miei Apostoli.

Sarà tanta la Grazia e molti si salveranno.

Sarà la potente Manifestazione del Verbo nell’infinita potenza e gloria dello Spirito del Padre: la Nuova Pentecoste di «carismi celesti».

Tutto ciò, perché l’uomo necessita di un continuo richiamo di Dio. Lo Spirito si manifesterà per richiamare gli uomini alla conversione per poi guarirli dando loro consolazione e santi lumi.

Molti saranno chiamati a trasmettere i Miei Divini Insegnamenti. Rimani nel Mio Amore o amato servo del Mio Cuore”.

Apparizione pubblica di venerdì 22 gennaio 2010

Mentre eleviamo preghiere e inni al Signore, odo la voce della Madre Santa.

Il Mio Trionfo è molto vicino. Esso verrà nella potenza di Dio in una luce immensa”.

Poi Ella appare vestita di una tunica bianca e sulla testa un velo dorato intenso. I Suoi piedi scalzi poggiano su di un globo azzurro.

Io sono la Regina della Vittoria Immacolata ormai prossima. O bimbi Miei, quanto vi amo. Amo vedere il vostro dolce pregare, perché la preghiera più bella è quella elevata nella semplicità.

Sappiate Miei amati che, prima che il Mio Cuore trionfi, dovrete pregare tanto, poiché il nemico avrà influenza su molte anime non preparate alla battaglia. Alcuni figli ministri non ne saranno esenti. Prima che il Mio Trionfo si compia, l’Avversario catturerà molte anime care a Dio, accecandole con seduzioni e vizi. Sarà terribile e solo coloro che seguono il Vangelo e gli Avvertimenti sfuggiranno alle sue grinfie.

Figli Miei, prima che sia troppo tardi e le porte si chiudano, affrettatevi a tornare al Padre. Ancora c’è tempo, per chiunque voglia tornare nella Casa del Padre, per ricevere il Suo perdono e il Suo Amore.

Abbiate Sapienza Divina e non terrena e inchinatevi dinanzi a Dio. Tu, Mio diletto, rimani ancorato alla Roccia di Dio Padre e cammina sul sentiero tracciato per te. Chiunque ascolterà la tua voce udrà la Mia poiché agisco tramite te.

Tu sei il Mio strumento, il Mio Confidente. Chi insulterà te insulterà Me e Dio, e dovrà dare conto di ciò. Chi ti aiuterà e si unirà alla tua missione per diffondere la Verità sarà benedetto col Segno di Cristo e vincerà su molti mali”.

Mario: “Santa Madre Ti supplico, non lasciarmi mai. Senza di Te non vivrei più. Tu sei la Mia guida nel mondo tanto oscurato’’.

La Beata Madre: “La vita ha un inizio e una fine, così le Mie Apparizioni; anche loro hanno un inizio e una fine.

Un giorno cesseranno, ma non sta a te saperlo. Glorifichiamo insieme”.

Insieme preghiamo un Gloria al Padre. (…)

Vi amo e vi benedico’’.

Apparizione pubblica di venerdì 29 gennaio 2010

Ho visto dodici fiammelle di luce dorata dinanzi a me. I loro raggi si estendevano ovunque. I raggi si sono uniti tra di loro creando un alone di luce infinita. In questo splendore è apparsa la Madre Divina. Vestiva tutta d’azzurro. Facendosi il segno della Croce ha detto:

Sia lodato Gesù Cristo.

Oggi i cuori di coloro che credono alla Mia presenza reale in questo Luogo Santo saranno riempiti di pace divina.

Amati Miei, piccoli di Gesù, è grande il disegno di Dio per questo Luogo. In pochi comprenderanno.

Oggi vi esorto tutti all’apertura del cuore, alla Parola di Dio. Dal Cielo sono discesa per porgervi la mano e per ricondurvi al Signore della Vita.

Seguite l’Agnello Divino. È Santa la Via che con Lui percorrerete. È la Via delle Virtù, della perfezione evangelica. Apritevi a Gesù.

Aprite la vostra vita allo Spirito Santo, al Suo annuncio di salvezza, Lui è già all’opera in mezzo a voi. Siate docili e i vostri nomi resteranno scolpiti in Dio Trinità, per l’eternità. Vi amo”.

Apparizione pubblica di venerdì 5 febbraio 2010

La Madre di Dio è apparsa circondata da sette aloni di Luce Gloriosa. Vestiva un abito bianco con un lungo velo azzurro, orlato d’oro, sul capo. Nelle mani, congiunte all’altezza del seno, che emanavano raggi dorati, teneva il Santo Rosario. Poggiava su una nube adorna di rose rosse.

Sia glorificata la Santissima Trinità. Io sono la Santissima Vergine Corredentrice.

Oggi giungo a voi con un «grande invito» che desidero farvi: cambiate la vostra vita di peccato. Non potete dire di essere Miei se avete assunto atteggiamenti privi di carità, vivendo così in gravi peccati. La luce non c’è nelle tenebre e Dio non può abitare lì dove c’è il peccato mortale. Solo un sincero pentimento può salvarvi, seguito da una buona e santa confessione. Solo così si attua la Riconciliazione con Mio Figlio.

Non ferite ancora il Mio Cuore e quello di Cristo ma riparateli. O sì, riparateli questi Cuori Santi e Amorevoli! La Mia Presenza in questa Valle d’Amore e di Pace è un Segno di Salvezza per chi apre il cuore alle Mie Parole Materne. Ma ricordate anche che Esse sono un ammonimento per tutti. Nei vostri cuori regni la bontà e la semplicità.

Solo pregando, piccoli Miei, gusterete la Presenza di Dio e resterete ricolmi di quiete.

Non allontanatevi da Gesù: Lui è il Sole raggiante dell’Umanità.

Da Fatima è partito il Progetto del Mio Trionfo e in questo Lembo Santo, disprezzato dai grandi privi di umiltà e di vista spirituale, compirò tale disegno.

Quando si giunge in questo Luogo non si giunge per caso, si giunge perché il Padre vi chiama e i figli rispondono. È come se il Padre vi facesse un regalo, sta a voi accoglierlo nell’Amore Vero.

Gli operatori della Bestia, come già ti dissi nel primo messaggio, lotteranno contro di te e contro di Me e vorranno distruggere il Mio Intervento, ma invano.

Quale brutta sorte si stanno preparando; lo Stagno di Fuoco Cocente li attende perché insultano lo Spirito Santo e chi insulta lo Spirito Santo non avrà mai perdono.

Insultare lo Spirito Santo significa non riconoscere il Suo Operato. È lo Spirito che qui opera grandi cose. Silenziosamente, ma opera.

Le calunnie, le falsità usate contro quest’opera Divina non resteranno impunite, anche se derivanti da chi si professa cristiano.

Il cristiano vero non giudica e non disprezza le perle di Dio Padre. Dio è Misericordioso, ma anche tremendamente Giusto Giudice.

A questi figli dico: attenti! Fermatevi, prima che la Spada della Divina Giustizia vi colpisca.

Tu, Piccolo Mario della Quercia, eletto dal Padre per i Suoi Disegni Divini, dovrai soffrire ancora col Mio Gesù e per Gesù bere i Calici ma, non temere, le Mie Braccia ti sorreggeranno incessantemente e guai a coloro che, rivestiti di falsa sapienza e di falsa religiosità, oseranno insultare il Mio Giardino Santo.

In questo Giardino Io sono costantemente presente e S. Michele Arcangelo lo custodisce.

È grande il Mistero presente a Santa Teresa.

Che inizino ad aprire gli occhi per vedere il Signore che si è chinato su questo Luogo di infinita pace”.

È scomparsa con gli occhi pieni di lacrime.

Apparizione pubblica di venerdì 12 febbraio 2010

Un fascio di Luce chiarissima sulla destra richiama la mia attenzione. Voltandomi vedo apparire un bellissimo Triangolo d’Oro con una Piccola Fiamma Azzurra su ogni angolo. Esso si fa molto grande e nel Suo centro vedo una Donna vestita di Luce con uno scettro nella mano destra. Dodici stelle Le attorniano il capo. Sembra una Regina molto, molto potente. È meraviglioso. Cado in ginocchio e Le dico:

Mario: “Madre mia, grazie perché sei qui ancora una volta. Vorrei tanto che tutti Ti vedessero per restare innamorati di Te. Potranno un giorno contemplarTi?”

La Beata Madre: “O, bimbo Mio, non tutti possono avere questa grazia, ma solo coloro i quali il Padre ha scelto, molti avranno la grazia di contemplare i Segni del Divino.

Nei giorni a venire molti avranno conferma della Mia Venuta in questo Luogo baciato dalla Pace di Cristo. Il sole danzerà per annunciare la Mia Apparizione. Le stelle danzeranno nella notte. Molti altri segni saranno dati a conferma che il Mio Cuore ha piantato le Sue Radici qui.

Dove Io giungo i Divini Segni si manifestano. Tutto ciò è solo dato per condurvi a Dio. Oggi Mi vedi immersa nella Luce della Trinità, poiché Io vivo in Essa.

Oggi gusti il Mistero della Mia Esistenza Celeste.

Figliolo, il Regno di Dio può essere vissuto già su questa Terra, ma solo per mezzo dell’Amore e della Carità.

Cari figli, credete in Gesù, non ponetevi molte domande, non cercate di capire l’imperscrutabile ma accogliete Mio Figlio. Molti di voi si perdono in mille «perché» e ciò vi impedisce di vivere il Vangelo, in quanto preoccupati di ricevere risposte, quando la risposta è una: Dio”.

Apparizione pubblica di venerdì 19 febbraio 2010

Durante la recita delle Litanie della Santa Vergine, dopo aver pregato il Rosario in riparazione delle offese recate all’Immacolata, appare Nostra Signora della Riconciliazione. Raggiante come il sole, veste come nel primo incontro.

Sia lodato Gesù Cristo. Salve piccoli Miei. Sono Io la Madre della Redenzione Divina.

Sono qui per Volere di Dio e per Suo Amore vi parlo. Troppe sono le paure che vi assillano e non vi permettono di vedere le opere di Mio Figlio in mezzo a voi.

Liberatevi di ogni paura e seguiteMi. Seguite i Miei Consigli, seguite la Via della Riconciliazione con Dio Amore. Sperate nell’Amore Misericordioso di Gesù, il quale non smette di cercarvi con infinita pazienza paterna.

Al centro della vostra vita ci sia la preghiera. Preghiera è lodare e benedire la Santa Trinità col cuore. Vi invito all’abbandono completo a Cristo, il Sommo Bene.

Abbandonate le ambizioni figli miei: non servono alla vostra crescita.

Vi affido tutti al Sacro Cuore, il quale arde d’Amore per tutti voi. Attenti alle false luci del mondo. Una è la Luce Vera: Cristo Gesù. Figli Miei, figli Miei non vi accorgete di come Satana attenta alla vostra fede? Abbattete le sue trame consacrandovi all’Immacolato Mio Cuore. Esso sarà sempre pronto a raccogliere il Gregge del Signore. Vi amo, vi benedico, vi proteggo sotto il Mio Manto”.

Apparizione pubblica di venerdì 26 febbraio 2010

La Santissima Vergine giunge tra noi in una Luce senza fine. Veste tutta di bianco. Ha una pisside piena di Ostie Divine tra le mani.

Sono Io la Vergine della Riconciliazione. Vieni piccolo Mio, vieni a Me, Madre tua celeste. Ricevi il Corpo del Signore Gesù”.

La Madonna mi dà la Comunione. Il mio cuore sembra fondersi nell’infinita grazia di Gesù Eucaristico. Non ho parole per narrare la riverenza di Maria Santissima verso l’Eucarestia.

O Corpo Santo del Mio Divin Figlio, sazia l’anima del credente e colmala di pace, di gioia, di vita. Dona freschezza affinché il bene sia sempre compiuto.

Riparate, riparate Gesù Eucarestia tanto oltraggiato.

Dedicatevi al servizio di Mio Figlio; fatelo e la gioia vi pervaderà. Combattete l’Antico Dragone con Me, la Donna vestita di sole. Questa lotta è tremenda ed è continua; ha avuto inizio nell’Eden e durerà sino al Ritorno di Cristo.

Questa lotta è in corso, figli Miei, e dovete vincerla con l’amore. Figli Miei, Santa Teresa, la Mia Contrada, non è un luogo comune, ma uno Spazio di grande Grazia, nel quale vi domando, col Cuore Sanguinante, di scegliere Dio contro Satana.

Vi chiamo ad unirvi a Me in questo decisivo «scontro» tra la Luce e le Tenebre. Rinnovate con decisione la Consacrazione al Misericordioso Cuore di Gesù attraverso il Mio Cuore Immacolato. Figlioli, il Malefico mira ad indebolire le anime affinché perdano la battaglia e così la gioia dell’Unione con Gesù. L’ira del Malefico si scatena specialmente contro le famiglie per turbarle e dividerle. La sua è un’opera devastatrice e perfida e voi non dovete cedere mai. Questo Messaggio è un grido di acuta sofferenza materna. Vi amo”.

Apparizione pubblica di venerdì 5 marzo 2010

La Madre del Signore appare sfolgorante di luce e veste tutta di bianco lucente. È avvolta da sette aloni luminosi e una Colomba bianchissima volteggia intorno a Lei.

Sia gloria, onore, benedizione all’Eterna e Divina Trinità.

Sono Io, figli Miei diletti e amati del Mio Cuore, la Vergine dei Dolori. La Vergine orante presso la Croce. La Vergine del silenzio e del nascondimento.

Cari figli, quanto vi amo. Non potete neppure immaginare quanto sconfinato sia l’Amore Mio e di Gesù per voi, ecco perché sono qui. Sono qui per invitarvi alla preghiera. Sono qui per invitarvi alla penitenza. Sono qui per strapparvi alle grinfie dell’Avversario.

I Miei Messaggi, se accolti nell’umiltà, vi salveranno, vi guariranno, vi benediranno per sempre. Cari figli, l’opera del Signore è continua in questo Lembo Santo e in pochi comprendono e meditano i Miei Avvisi.

Quando il male supererà ogni limite molto sarà distrutto, tutto tremerà, molti si perderanno accecati dal maligno, ma Santa Teresa resterà indistrutta.

Cari figli, ascoltateMi, troppi dolori avete arrecato a Mio Figlio e la Coppa della Giustizia del Padre Celeste sta per versarsi. Pregate. Pregate. Io sono qui per accogliere coloro i quali riconosceranno la Mia venuta Salvifica e per liberarvi dalle seduzioni che inizialmente vi danno gioia apparente e poi tanta desolazione. Solo Gesù è gioia infinita, pace insostituibile. Vivete questo tempo di Quaresima in unione al Santo Padre tanto solo e incompreso.

Pregate per Lui e per la Chiesa. A presto”.

Apparizione pubblica di venerdì 12 marzo 2010

Ho visto la Santa Madre di Dio avvolta nell’infinita Luce. Vestiva di bianco, un bianco molto lucente. Credo che il motivo di tanto splendore e candore sia la Sua Purezza. Il Suo Volto è bellissimo.

Lodato sempre sia Gesù, Salvifica Via. Io sono la Madre dell’Amore.

Ascoltate o voi tutti della Terra, la Voce di Dio che si degna di parlarvi non per i vostri meriti, ma per l’infinita Sua Misericordia. Diventate docili alla Mia Chiamata di Conversione e Pace. Non c’è molto tempo, ecco perché dovete pregare per correggervi e salvarvi dalla perdizione.

Figli Miei, è giunta l’ora di entrare in fretta nel Mio Cuore Immacolato, Arca di Salvezza. Voi avete ancora il Mio sostegno ma, quando cesserà, dovrete seguire i Miei Ammonimenti Materni.

Non offendete più il Signore e Autore della Vita. Non disprezzate Me, vostra Madre e Protettrice, ma seguiteMi nell’umiltà del cuore e vi farò grazia di una coerente conversione, frutto dell’incontro con Cristo.

Vorrei sempre coronarvi di benedizioni, ma spesso non lo permettete perché vacillate nella fede.

Voi che credete in Mio Figlio, l’Eterno, e portate la Sua Croce, non sarete colpiti dal Maligno perché confidate nell’eccelsa bontà divina; sarete benedetti e su tutti voi discenderà l’Amore sconfinato del Padre nostro e Grande Dio.

A questo punto la Signora mi domanda di dire tre Gloria ed un Credo con Lei. (…) Con quanto amore e forza prega.

È Mio materno desiderio che in questo Tempo di Grazia vi affidiate al Mio Divin Figlio per purificarvi. Vi chiederete da cosa dobbiamo purificarci? Ebbene figli Miei, voi avete tutta la vita da purificare dai mille peccati commessi e dalle infedeltà.

Vi affido il Mio Pietro: pregate, pregate per lui, ve Lo affido. Molti non Lo amano e lottano per abbatterLo. È il Mio Martire Bianco.

Questi giorni sono un’opportunità per riconciliarvi con Dio. È Quaresima e si deve fare digiuno e penitenza e vivere i Sacramenti. Gesù vi attende nella Sua Casa per donarvi il Suo Perdono e per saziarvi di Sé. Vivete dell’Eucarestia. Abbiate riverenza, riverenza verso l’Eucarestia e il Santo Altare. Fatevi abbracciare da Gesù; il Suo Abbraccio vi guarirà per sempre.

Abbiate molta fede, molta speranza, molta carità. Nella fede vedrete Dio e sarete nella Luce e tutto rifulgerà. Il Maligno non riuscirà a scoraggiarvi perché credete con fede certa nel compimento del Regno di Cristo.

Nella carità incontrate Gesù e Lo servite divenendo Suoi discepoli e servi dell’Agnello. Così dovrete fare per la vostra salute spirituale. Vi amo e vi benedico”.

Apparizione pubblica di venerdì 19 marzo 2010

Quest’oggi preghiamo lo Sposo di Maria, San Giuseppe. Nel pensarLo mi sono quasi immedesimato nella sua esperienza provando a capire ciò che ha vissuto. Quale grande grazia aver vissuto con Maria! Quanto da Lei avrà appreso! Durante l’invocazione dello Spirito Santo la Vergine giunge. Veste tutta d’oro.

Salve Miei diletti. Oggi avete pregato con fede il Mio Giuseppe e Lui vi esaudirà. EccoLo, figliolo, è qui”.

Appare alla Sua destra un uomo vestito di marrone scuro con una barba folta e gli occhi color nocciola.

San Giuseppe: “Accolgo benevolmente le vostre suppliche in Mio onore. Il Mio patrocinio non vi abbandonerà. Come fui vicino al Piccolo Gesù, così starò vicino a voi per proteggervi e custodirvi”.

La Beata Madre: “Cari figli, è tanta la grazia quest’oggi. Pregate il Mio Gesù di guarirvi nell’anima più che nel corpo. La vera guarigione è spirituale. Non vengo per guarire il corpo soltanto, ma soprattutto per guarire, intercedendo presso Mio Figlio, i vostri cuori ammalati. Non voglio dirvi altro oggi, se non che lavoriate per la guarigione delle anime ammalate che attendono il vostro soccorso. Non deludetele.

Vi amo, vi amo, vi amo”.

Apparizione pubblica di venerdì 26 marzo 2010

La Mia Signora appare nella Sua infinita Luce.

Io sono la Madre della gioventù e vengo a raccogliere i Miei boccioli profumati. Li condurrò a Dio. Dispenserò ai giovani la Vera Pace. Miei giovani, quale amore speciale nutro per voi. Voi, la Mia speranza, non deludeteMi: Io vi darò il Mio Aiuto. Abbiate totale fiducia nella Parola di Dio; tutto può perché vive nei secoli eterni. Mio Figlio è tale Divina Parola. Dio Padre la pronuncia dall’eternità.

Non permettete a Satana di distruggere il Fiore della Fede in Dio. Desidero che preghiate il Mio Rosario nelle vostre famiglie bisognose d’orazione.

Che l’amore vi unifichi. L’amore opera miracoli che voi vi ostinate a non riconoscere. Vivete, figli Miei, secondo la Volontà di Dio e Lui vi offrirà la Sua Quiete, la Sua Gioia.

Dite «sì» a Gesù. L’Umanità sta gridando il suo desiderio d’amore. Solo Dio potrà soddisfarlo. Vi amo”.

Apparizione pubblica di Venerdì Santo 2 aprile 2010

C’è stata un’esplosione di Luce alla fine delle Litanie in onore della Vergine. La Madre Santa è apparsa vestita tutta di nero con bordi dorati. Gesù Crocifisso era dinanzi a Lei e la Vergine Lo sosteneva con le Sue mani purissime. Gesù era pieno di lividi e ferite. Il Suo Prezioso Sangue scendeva dalle Sue Sante Piaghe. Mentre Li fissavo ho udito la Voce della Madre Divina.

Sia lodato e benedetto Gesù Crocifisso, l’Unico Vero Dio e Salvatore.

Sono Io la Vergine Addolorata-Corredentrice.

Oggi vi invito a pregare intensamente dinanzi a Mio Figlio Crocifisso per donare all’Umanità la vera Vita e per strapparvi alla morte eterna. Guardate alla Croce con speranza perché è in Essa che si cela il Mistero di Dio fattosi Uomo.

O Miei amati, è grande l’Amore di Cristo per voi che Lo seguite ma anche per coloro che Lo trafiggono brutalmente, ecco perché si è immolato come Agnello Sacrificale e Puro. Oggi è qui con me, è apparso appeso al Legno della Croce d’Amore Puro”.

Il Signore mi ha fissato dolcemente e con amore sublime ha detto:

Vuoi partecipare ai Miei Dolori? vuoi unirti a Me divenendo la Mia vittima d’amore sofferente, per aiutare l’umanità alla conversione?”

Mario: “Sì Gesù, ma dammi la forza per poterTi testimoniare sempre. Tienimi nel Tuo Cuore”.

Raggi di Fuoco hanno colpito le mie mani, il costato, i piedi, la testa ed ho sentito traforarmi dai chiodi della Passione. Sentivo martellare sui chiodi. Poi un dolore nel cuore, come se fosse stato colpito da una spada appuntita. Il dolore è intenso e profondo, ma reca con sé pace interiore, gioia indicibile. È unione d’amore. Partecipazione ai Dolori della Croce”. La Vergine ha poi aggiunto:

Come Gesù ti preannunciò le piaghe si sono aperte. Ciò che Dio dice, fa. O voi qui presenti, radunati nel Nome di Gesù, è grande la grazia che vi è stata concessa dal Padre, avete guardato le Piaghe di Cristo: sono piaghe destinate a divenire gloriose.

Siete stati graziati da questo dono celeste.

Continuate a pregare figli diletti, perché Io, la Vergine-Madre, sono con voi quando pregate.

Pregate Miei amati. DeliziateMi con la preghiera.

Che questa Santa Pasqua, ormai alle porte, sia diversa da quelle già vissute; sia una Pasqua di Nuova Vita in Cristo.

Ringrazio, con Lacrime di commozione materna, il Piccolo Giovanni, figlio ministro di Gesù.

Figliolo, Io, la Madre Celeste ti ho chiamato qui, quest’oggi, perché Mario ha bisogno del tuo aiuto.

Sostienilo. Non lasciarlo. Accompagnalo ma sempre nella Volontà di Dio. I lupi non ti aggrediranno”.

Un sacerdote della mia Diocesi prega con noi in attesa dell’Apparizione e assiste alla comparsa delle piaghe. Mi sosterrà facendo realizzare l’Immagine della Vergine, così come Ella appare.

Vi amo e vi benedico tutti. Lodate e ringraziate Dio per il segno dei segni che vi è stato dato nel Venerdì dei venerdì”.

Scompare con Suo Figlio emanando raggi lucenti sui presenti.

Apparizione pubblica di venerdì 9 aprile 2010

La Vergine Maria appare dopo l’esplosione di Luce e veste tutta di bianco con il manto azzurro cielo. È sorridente.

Sia glorificata la Santissima Trinità. Sono Io, la Madre di Dio, e sono qui solo perché vi amo e desidero salvarvi portandovi alla Sorgente della Vita Eterna.

Cari figli, venite qui con il Rosario tra le mani, perché il Rosario vi salverà tutti. Il mondo va verso la rovina, verso l’autodistruzione. Pregate per salvarvi. La preghiera vi santificherà.

Cari figli, è la Mamma di tutte le mamme che vi ama e che desidera accogliervi nel Giardino Benedetto.

Mettete una statua che Mi rappresenti in una piccola Cappellina che costruirete sotto l’Ulivo della Benedizione. Oggi ho letto nei vostri cuori ed ho visto molte sofferenze, ma Io vi consolerò. Starò al vostro fianco e vi guiderò a Dio Carità.

Non temete di abbandonarvi alle Mie Mani Materne: fatelo.

Ora vi saluto, ma prima desidero benedire il Tuo Rosario e stringerlo tra le Mie Mani Sante e Immacolate.

Forza figli Miei, l’Alba del Tempo della Pace è vicina. In unione con gli Angeli e con i Santi vi benedico tutti. Gloria ed onore a Dio per la Grazia che qui è discesa. Vi amo e vi benedico”.

Quest’oggi diverse persone ricevono dei segni che confermano la Presenza di Maria Santissima nel Giardino Benedetto di Contrada Santa Teresa, la Contrada della Vergine. In molti hanno sentito un intenso profumo di fiori, una signora ha visto l’esplosione di luce che precede l’Apparizione e un’altra il velo della Signora. Lode a Dio.

Apparizione pubblica di venerdì 16 aprile 2010

La Madre di Dio appare dopo le tre folgori. Ella veste tutta di bianco e sorride. I Suoi occhi, tanto espressivi, nascondono una particolare tristezza. Dopo essersi fatta il Segno della Croce dice:

Sia lodato Gesù Cristo. Salve figli Miei, sono Io, la Madre di Gesù Salvatore, il Verbo di Dio Padre. Dal Cielo vengo in questo Lembo di terra Benedetta per esortarvi alla preghiera e al pentimento.

Non potete seguirMi se non rinunciate al peccato. Il peccato vi degrada e vi allontana da Gesù, Somma Santità Divina.

Figlioli Miei, la vostra preghiera Mi è preziosa e con materna attesa aspetterò che ogni venerdì innalziate lode e benedizione a Dio.

Figli diletti, sapete perché ho scelto il venerdì per manifestarMi a voi?

Il venerdì vi ricordi la Passione di Gesù e voi dovete tenerlo sempre nel cuore perché la Passione di Gesù è il Segno dell’Amore Divino.

Cari figli, Io, la Vergine Immacolata vi domando di curare due grandi virtù: l’umiltà e la povertà di spirito. Solo così preserverò quest’Opera Salvifica realizzata dallo Spirito Santo. Mio diletto Piccolo della Quercia, è grande il Mio Amore per te che ti offri nella santa sofferenza per i peccatori, per i lontani dalla grazia, per i bestemmiatori.

Tieni alto lo Stendardo della Croce viva di Gesù e grida che il Trionfo dell’Immacolato Mio Cuore si approssima. Vai avanti e non fermarti. Di’ ai Miei figli che sono costantemente presente in mezzo a loro, popolo di Cristo, e senza sosta li tocco.

Non vi lascerò mai. Sarò il vostro rifugio nelle terribili prove che incontrerete e questo Luogo sarà luce per chi non vede più. Pregate. Amate. Riparate. Io vi affido l’Intenzione del Mio Materno Cuore: pregare per la pace nelle famiglie tanto colpite dal Maligno.

Le famiglie sono ammalate d’odio e di vendetta e abbisognano di preghiera. Santificate, figli Miei, le vostre famiglie.

I Messaggi che vi dono vi guariranno dai mali spirituali, ma solo se meditati e vissuti nella fede. Voi siete testimoni di ciò che Dio opera tra voi e difenderete la Mia Apparizione nella fedeltà a Cristo. Adesso lasciate che invochi lo Spirito di Dio su di voi che vi libererà dall’oscurità, vi rischiarerà dentro e vi riempirà dei Suoi Doni Divini.

La Vergine distende le mani verso di noi e muovendo le labbra mi fa capire che sta implorando il Dono della Discesa del Paraclito. Poi la Colomba di Luce sprigiona i Suoi Raggi su di noi.

Solo lo Spirito terrà accesa la fiamma della fede, poiché senza lo Spirito Santo la fede muore. Anche oggi in molti hanno avuto conferma della Mia Presenza viva ai piedi dell’Ulivo, simbolo di Cristo, l’Ulivo verdeggiante che non conosce paura del tempo. Cari figli, non deludeteMi. Io vi amo d’un amore incommensurabile. Le vostre preghiere sono gocce di rugiada che discendono nei cuori assetati di Dio.

Non abbiate paura dei flagelli che vengono sulla Terra: Dio è Amore e Vita. Grazie per averMi accolta. Vi amo e vi benedico. Sia magnificato il Nome Divino di Gesù”.

A questo punto mi ha chiesto di fare tre piccoli segni di Croce sulla fronte come segno di appartenenza a Cristo. Poi la Vergine Maria si allontana nell’infinita Sua Luce che sempre L’accompagna e una pioggia di Luce ci investe tutti.

Apparizione pubblica di venerdì 23 aprile 2010

Numerosi fedeli accorrono al Richiamo di Maria. La pioggia scende abbondantemente e il vento incalza, ma la preghiera si innalza al Cielo con grande devozione e fede. La Santissima Vergine Maria giunge dopo l’esplosione di Luce bianchissima. Ella veste tutta d’azzurro con bordi dorati. È bellissima.

Sia lodato Gesù Cristo, figli Miei. Sono Io la Vergine Immacolata e desidero donarvi il Santo Paradiso. Oggi avete aperto i vostri cuori alla preghiera e la preghiera vi riempirà della Pace di Cristo.

Figli Miei, quest’oggi ho toccato tutti voi ed ho messo il Sigillo su tutte le vostre fronti e il Maligno non potrà colpirvi perché siete Miei e di Gesù.

Avviate i vostri passi verso la Sorgente d’Acqua Viva: l’Agnello di Dio.

Molti sono i dolori che racchiudete nei vostri cuori, ma Io sono venuta per addolcire i vostri dolori col Balsamo del Mio Materno Amore.

Affidatevi a Me, Madre vostra, ed Io vi condurrò là dove la Luce è infinita.

Cari figli, Io vi amo ed è per questo che sono qui.

Tanti prodigi d’Amore ho compiuto in questa Valle e tanti ancora ne compirò affinché ritorniate a Dio.

Piccoli Miei, desidero che non vi allontaniate mai dal Mio Cuore né dal Cuore di Gesù. Consacratevi a Noi e Noi vi custodiremo in eterno.

Seguite la Via della Santità e Dio albergherà in voi.

Desidero che il prossimo venerdì portiate delle candele che Io stessa benedirò e pregherete con esse per l’intero mese di maggio, mese a Me dedicato.

La luce dei ceri vi ricorderà il dono della fede e allontanerà da voi ogni dubbio e oscurità.

Grazie, piccoli Miei, per la preghiera del Santo Rosario a Me tanto gradito e grazie per la penitenza offerta a motivo della pioggia.

Essa è stata una benedizione del Cielo poiché, qui a Santa Teresa, il Cielo si è aperto per offrirvi l’Ultimo degli Avvertimenti, prima che sia troppo tardi.

Cari figli, pregate e mantenete vivo il dono della fede e una luce grandiosa brillerà sui vostri volti, per sempre.

Vi amo e vi benedico nel Nome di Mio Figlio Gesù”.

La Vergine Maria benedice tutti col Segno della Croce e poi mi mostra il Suo Cuore Immacolato attorniato da tre rose gialle splendenti.

Apparizione pubblica di venerdì 30 aprile 2010

La Madre di Dio è apparsa dopo l’esplosione di Luce bianchissima. Vestiva un lungo abito rosa e sul capo un velo azzurro. Dodici stelle, scintillanti come la Luce del sole, attorniavano il Suo capo.

Sia lodato il Nome Santissimo di Mio Figlio Gesù Cristo.

Salve figli Miei. Oggi desidero esortarvi tutti alla preghiera e che la preghiera sia davvero il frutto della vostra coerente «conversione». La preghiera, figli Miei, vi dona la Pace, la Gioia, la Vera Vita in Dio.

Cari figli, Dio Mi invia a voi, affinché possiate pentirvi dei vostri peccati e donarvi a Lui mediante Me.

Il Signore della Vita vi aspetta nella Sua Casa, ai piedi del Santo Tabernacolo. Il Tabernacolo deve essere la vostra forza e la vostra protezione. Gesù Eucarestia è la Vera Vita. Adorate e riparate la Santa Eucarestia e dinanzi ad Essa sentirete e gusterete la Sua Presenza Viva. Figli Miei, quanto ancora dovrò apparire sulla Terra affinché comprendiate che Dio è il Vero Salvatore? Voi avete bisogno del Mio Materno Aiuto, poiché soli non potete giungere a Cristo. Io intercederò per tutti voi e vi presenterò a Colui che è Eterno. Cari figli, oggi benedico tutti voi ai piedi del Mio Ulivo di Pace e di Benedizione.

Io vi custodirò nel Mio Cuore Immacolato e, come dentro ad uno scrigno, il Male non potrà nuocervi. Figli Miei, aprite i cuori alla Mia Venuta Salvifica, così vi condurrò a Cristo, l’Unigenito del Padre.

Offritevi a Dio anche nelle umiliazioni più dure e vedrete che ogni difficoltà sarà superata nella fede, nella speranza, nella carità. Figlioli, è la Mamma delle mamme che vi dice di riconciliarvi con Mio Figlio e Lui vi colmerà della Sua Grazia e lo Spirito vi trasformerà in nuove creature.

Ora desidero benedire i ceri posti sotto il Mio Ulivo e colmarli della Mia Pace Materna: nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo.

La Beata Madre traccia un Segno di Croce nell’aria e i raggi di tale Croce Luminosa, che appare dinanzi a Lei, toccano tutti i ceri.

Pregate, amate, riparate. Cari figli, Io vi offro un’opportunità, non rifiutatela e non insultate ciò che vado compiendo in questo Luogo Santo, Benedetto dalla Santissima Trinità.

Qui, Io dimoro a consolazione dei Miei figli bisognosi di conforto e riparo. Figlioli, ascoltateMi ed Io esaudirò le vostre suppliche. Vi amo e vi benedico tutti, in modo speciale i sofferenti nel corpo e nello spirito. A presto piccolo Mio”.

Prima di allontanarsi nella Sua Luce purissima, la Signora mi invita a fare tre piccoli segni di Croce sulla fronte, come segno d’appartenenza a Cristo.

Ti offrirò Me Stesso quale Pane Vivo”

Dopo l’Apparizione della Beata Madre ascolto dei pellegrini e li esorto alla preghiera. All’improvviso, vedo il mio Signore vestito d’azzurro profondo. Porta con Sé l’Ostia Santa; mi dà la Comunione Eucaristica dicendo:

Sono Io, il Verbo del Padre, il Glorioso Salvatore. Vieni a Me Mio diletto, Io ti delizierò della Mia Pace e ti offrirò Me stesso quale Pane Vivo che estingue la fame dell’anima. Ricevi il Mio Corpo Santo adorandoMi profondamente.

Gesù posa la Comunione sulla mia lingua. Una pace mi pervade e dentro di me dico: “Perdonami Gesù, non sono nessuno per ricevere tanta grazia. Purifica la mia vita e rendila ricca della Tua Presenza”.

Figlio Mio, Io ti amo e per mezzo tuo attirerò i cuori che a causa del peccato si sono dispersi nelle tenebre. Vedranno luce, poiché Io sono la Luce che non conosce fine. Io l’Alfa e l’Omega. Ricorda, questo è il Luogo Santo che il Padre ha prescelto per compiere Disegni Divini”.

Apparizione pubblica di venerdì 7 maggio 2010

La Beata e sempre Vergine Maria giunge dopo l’esplosione di Luce. È bellissima e veste tutta di bianco. Dodici stelle le circondano il capo. Dopo il Segno della Croce dice dolcemente:

Sia glorificata la Santissima Trinità.

Salve figli Miei amatissimi. Anche oggi sono giunta tra voi per donarvi il Mio Cuore Immacolato e Puro.

Entrate nell’Arca Salvifica del Mio Cuore e il Malefico non vi porterà con sé nelle tenebre del peccato. Figlioli, l’oscurità sta avvolgendo gran parte dell’umanità, poiché gran parte di essa è contro il Vangelo essendo ormai accecata dai vizi più dissoluti.

Cari figli, vi amo e vi invito a vivere il Vangelo nell’umiltà e nella verità. Affidatevi al Mio Divin Figlio e una luce vi ricolmerà e vi libererà dalle tenebre.

Piccoli Miei, quest’oggi sono discesa per accarezzarvi uno ad uno e per riempirvi della Mia Pace che è la Pace di Cristo Gesù.

Figlioli, il Mio Cuore sta grondando sangue a causa dei molti peccati e vi invito al pentimento più vivo e sincero.

Figlioli, Io la Madre Universale vi offro il Mio Sostegno, non rifiutatelo.

Figlioli, Contrada Santa Teresa è la Mia Contrada, qui il Mio Cuore ha piantato le Sue Radici e per sempre vi resterà. Lascia che stringa le tue mani piccolo Mio”.

La Signora mi stringe le mani e si avvicina a me.

Cari figli, offrite le vostre vite a Gesù e saranno abbellite dei Suoi Doni d’Amore.

Cari figli, Io, Madre d’Amore, sono giunta in questo Luogo, come in altri, per guarirvi nell’anima e poi nel corpo.

Consacratevi a Me, Madre Amorevole, e gioirete in eterno della gioia di Dio. Io vi condurrò al Signore e Autore della Vita.

Figlioli, non stancatevi mai di venire in questo Luogo Santo che i grandi disprezzano e insultano.

Chi insulta questo Luogo Santo, insulta lo Spirito Santo che qui è all’opera.

Cari figli, non deludeteMi. Molti segni ancora vedrete, ma il segno più grande è quello della Mia Venuta Materna.

Ora vi saluto benedicendovi nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo.

Gli Angeli vi custodiranno, figli Miei, e non vi lasceranno mai. Quest’oggi erano tutti in festa perché siete venuti per pregare e invocare il Mio Aiuto.

Non dimenticate chi vi ha parlato: la Madre di Dio, Signora e Regina della Speranza”.

Scompare lasciando discendere una pioggia di Luce su tutti.

Apparizione pubblica di venerdì 14 maggio 2010

Tanta gente è accorsa nel Luogo delle Apparizioni. Si prega il Rosario e verso la fine del secondo Mistero, dopo l’esplosione di Luce, la Vergine Maria appare. Veste un lungo abito azzurro, sul capo un velo bianchissimo e luminoso. Una Colomba di Luce volteggia intorno a Lei.

Sia lodato il Nome di Mio Figlio Gesù.

Sono Io, la Regina del Cielo. Vengo a voi per indicarvi la Via della Redenzione che Gesù stesso ha compiuto.

Cari figli, liberatevi di tutto ciò che non è bene e aprite il cuore allo Spirito Santo. Quest’oggi avete pregato e invocato il Mio Gesù con grande ardore e Lui, l’Eterno, vi esaudirà e vi darà in dono il Suo Cuore d’Amore, deriso e beffeggiato da chi ha chiuso le porte della propria vita al Padre.

Cari figli, vi dono il Mio Cuore Immacolato come «àncora di salvezza».

O figli Miei è grande la Grazia Divina in questo Luogo.

Figlioli, pregate e non allontanate i vostri passi dal Sentiero della conversione”.

A questo punto la Signora mi mostra il Suo Cuore e mi chiede di stringerlo tra le mani. È caldo. Lo bacio.

Figli Miei, accorrete al Mio Ultimo Richiamo prima che le porte di questa grande grazia si chiudano. Io, la Vergine della Riconciliazione, vi conduco per mano verso Colui che è Santo e Benedetto. Quest’oggi desidero avvolgervi tutti nel Mio Materno Manto.

Cari figli, consacratevi a Me, Madre Misericordiosa, che non mi stanco di accogliervi e di ricondurvi alla Vera Vita, Cristo-Dio.

O piccoli Miei, seguite i Miei Messaggi di Vita e guarirete dai mali dell’anima, dai vizi, dalla corruzione. Figli Miei, vi affido tutti a Gesù e lui vi trasformerà in creature umili e caritatevoli. Vi ringrazio per averMi accolta e vi invito a pregare per la pace nelle famiglie e nelle Nazioni. Io non vi abbandonerò mai

Io sono vostra Madre e desidero la vostra felicità eterna.

Possa la Santissima Trinità ricolmarvi dei Suoi Doni d’Amore e liberarvi dalle tentazioni. A presto piccoli Miei.

Sia lodato lo Spirito d’Eterno Amore”.

Si allontana verso la mia destra e con il lungo velo tocca tutti.

Apparizione pubblica di venerdì 21 maggio 2010

La Santissima Vergine Maria è giunta dopo l’esplosione di Luce. Vestiva un lungo abito bianco, sul capo un lungo velo dorato intenso. Aveva il Cuore esposto. Era commossa. I Suoi occhi erano pieni di Lacrime. Dopo il Segno di Croce ha detto:

Sia lodato il Nome Divino di Gesù.

Io sono la Madre di Dio, l’Avvocata dei peccatori.

Cari figli, vi amo di un Amore infinito; è l’Amore che Mi spinge a porgervi le Mie mani Immacolate e Sante, affinché vi possiate rialzare dal vostro stato di peccato e di torpore.

Figli Miei, accorrete alle Mie Esortazioni Materne e sentirete l’infinito Amore del Mio Cuore e del Cuore Santissimo di Gesù, l’Eterno Dio.

Cari figli, Io vi offro il Mio Sostegno, la Mia Consolazione, la Mia Presenza Viva. Figli diletti, non rifiutate la Mia Chiamata alla conversione, ma affidatevi a Me la Sempre Vergine Maria, la Consolatrice dell’Umanità Sofferente.

Figli miei, oggi piango di gioia perché state iniziando a capire il Mio Messaggio in questo Lembo di terra Benedetta e Santa.

Cari figli, qui Dio è all’opera e vi rivela l’Infinita Sua Misericordia. Cari figli, abbiate fiducia soltanto in Mio Figlio, Lui, l’Unico Mediatore tra gli uomini e il Padre.

Piccoli Miei, piccoli Miei quanti doni vi sto offrendo, non disprezzateli, ma fate sì che tali doni d’amore vi cambino e vi rendano sempre più piccoli, perché Dio dimora nei piccoli e negli ultimi.

Pregate per i lontani dalla Chiesa affinché ritornino all’Ovile Santo e comprendano che la Chiesa è il Corpo Mistico di Cristo.

Il silenzio ed il raccoglimento siano il segno della vostra riverenza verso il Mio Giardino Benedetto.

Cari figli, noi del Cielo accorriamo in ogni dove per ricondurre al Gregge Santo tutte quelle anime che non accettano l’Amore di Gesù e il Suo Vangelo di Vita e di Salvezza.

Questo è il Tempo dello Spirito e lo Spirito soffia dove vuole.

Cari figli, desidero molta preghiera e molta riparazione, perché è tanta la degenerazione di questa povera umanità allo sbando, accecata dalle false luci”.

La Madre di Dio a questo punto mi invita a baciare tre volte la terra in segno di riverenza verso il Luogo santificato dalla Sua Presenza.

Questo è il Luogo Santo prescelto dal Padre per compiere Disegni Divini. Questo è ciò che il Mio Gesù tempo fa ti disse ed oggi te lo ripeto Io, figlio Mio.

Prega per coloro che con ogni falsità e mancata carità osano lanciare insulti contro la Mia Apparizione. Caro figlio, Piccolo della Quercia, lascia che la Croce si poggi su di te e vedrai il Trionfo del Mio Cuore Immacolato.

Figliolo, come ti dissi nel primo Messaggio, gli operatori della Bestia si scaglieranno contro di te, ma Noi del Cielo ti custodiremo nei Nostri Cuori Uniti e Trionfanti e ti proteggeremo dall’esercito di Satana.

Il Malefico odia questo Luogo Benedetto e usa ogni mezzo per mettere a tacere il Mio Operato e per oscurare l’Azione dello Spirito di Dio. O bimbi Miei, Io vi invito a perdonare i vostri nemici, coloro che non vi accettano perché vi siete donati a Cristo.

La persecuzione spietata contro chi vive il Vangelo sarà di giorno in giorno più grave e tangibile.

Non abbiate a temere, figli Miei diletti, poiché coloro che soffrono a causa del Nome di Gesù, una volta giunti alla soglia del Cielo, riceveranno grandi benedizioni celesti e il Padre li coronerà con diademi splendenti, simbolo del trionfo sul male. Mirate il Cielo, figli Miei, perché Esso vi attende se saprete offrirvi a Dio amando e perdonando chi vi offende, perché Dio è Amore.

Ora vi saluto e vi invito a venire qui venerdì, giorno dell’Apparizione. Pregate e invocate il Nome di Mio Figlio Gesù e il Padre Suo vi colmerà di pace, di grazia e di luce interiore.

Vi amo e vi benedico tutti nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Pongo sulle vostre fronti il Sigillo del Dio Vivente e vi lascio la pace del Signore Gesù. Ricordate, figli Miei, di santificare il Giorno del Signore e di nutrirvi del Pane di Vita, Gesù Eucarestia. Vi voglio bene e il bene che vi rivelerò vi trasformerà. Sia glorificata la Santissima Trinità”.

Verso la fine dell’Apparizione, vedo Barachiel che mi stringe le mani, dopo avermi invitato a sollevare le braccia al Cielo. Sorride. Scompare insieme alla Vergine Maria emanando molta Luce sui presenti.

Apparizione pubblica di venerdì 28 maggio 2010

La Madre di Dio giunge in tutta la Sua Infinita bellezza e veste tutta di bianco. Il Suo volto bellissimo rapisce il mio cuore. Raggi lucenti partono dal Suo Cuore e toccano tutti noi. L’Ulivo della Benedizione irradia luce dorata.

Sia glorificata la Santissima Trinità.

Io sono Maria, la Vergine Immacolata e Pura, la Signora dell’Ulivo. Vi amo figli Miei e desidero rivelarvi, giorno dopo giorno, l’Amore dell’Altissimo.

Abbandonate la via del peccato e incamminatevi sulla Via della Santità.

Figli Miei, state attenti al Maligno poiché egli opera per distruggere la fede. Non permettetelo figli Miei. Vi dono l’Arma Invincibile: il Mio Amato Rosario, usatela contro Satana e i suoi militi. Cari figli, la via della conversione, della purificazione, della santificazione è tutta in salita e dovrete essere sempre vigilanti, perché troverete tanti ostacoli e soprattutto troverete il Maligno pronto a fermare il vostro cammino.

Cari figli, offritevi a Dio. Donatevi a Lui.

Cari figli, invocate il Nome di Mio Figlio: solo il Suo Santo Nome dona salvezza e liberazione. Pregate per la guarigione delle famiglie ammalate. Santificate le famiglie con la preghiera. I Messaggi che vi dono guariranno le famiglie ammalate se saranno vissuti nell’umiltà vera, virtù da Me prediletta.

Pregate per la conversione dei persecutori della Chiesa.

Cari figli, la lotta tra il Bene e il Male è continua e solo la preghiera e l’abbandono a Dio potranno aiutarvi.

Cari figli, è grande il dolore di Dio Padre per questa umanità apostata, priva di carità.

Figlioli, la Coppa della Divina Giustizia è colma, non permettete che si versi perché se essa si verserà, ciò che avverrà, sarà terribile. Figli Miei, vivete il Vangelo e siate discepoli di Cristo, l’Agnello vittorioso.

Cari figli, vi ringrazio di essere venuti nel Mio Giardino e di aver pregato in riparazione delle mille bestemmie.

Molti sono coloro che non corrispondono alla Chiamata di Gesù, ma il Mio Divin Figlio non si stancherà di bussare alle porte dei loro cuori, per poi entrarvi eternamente.

Figli, pregate e soprattutto vivete il Vangelo di Cristo Gesù”.

Dopo quest’ultima esortazione la Madre di Dio, alzando il braccio destro e tracciando il Segno della Croce nell’aria, benedice tutti. Mentre scompare odo la Sua Voce:

Figlioli, la Mia benedizione Materna vi accompagnerà e vi donerà Pace e Gioia.

Cari figli, Io vi dono il Mio Gesù”.

Oggi molti hanno visto dei cerchi luminosi roteare nell’aria. Altri hanno visto la sagoma della Vergine nel sole.

Apparizione pubblica di venerdì 4 giugno 2010

Il Signore Gesù appare avvolto dall’infinita Luce. Veste tutto di bianco, alle Sue spalle una grande Croce. Ha le Piaghe aperte e sanguinanti.

Vuoi partecipare ai Miei dolori e al Mio strazio?”

Mario: “Sì Gesù, ma dammi la forza di sopportarne il dolore. Tienimi nel Tuo Sacro Cuore”.

Nostro Signore: “Ebbene piccolo Mio, ora la Mia Croce si poggerà su di te come avvenne nel Venerdì dei venerdì.

Offriti al Mio Divin Cuore per alleviare le sofferenze che i miserabili peccatori recano a Me, ora dopo ora.

Sento un atroce dolore alle mani, il sangue inizia a gocciolare.

O uomini, il sangue che voi vedete è la catastrofe che vi state attirando e costruendo con il vostro «cieco io».

L’egoismo vi rovina figli Miei. Io vi dico che la penitenza e la preghiera conducono alla salvezza. Confessatevi frequentemente e riceveteMi con più amore e devozione.

Noi Trinità Divina, con Maria, l’Amata Serva della Croce, vi stiamo donando i Nostri Cuori. Le Nostre gole sono sanguinanti, poiché in pochi Ci ascoltano e Ci seguono.

Non bisogna mai bestemmiare Iddio e la Corte Celeste, perché nello stagno di zolfo cocente è già stato preparato un posto per coloro che offendono e insultano l’operato del Divino Spirito.

Figli Miei, figli Miei, 2000 anni sono passati dalla Mia Morte e Resurrezione, ma voi ancora Mi crocifiggete con il vostro peccare.

Pentitevi, figli Miei, e lavatevi alla Sorgente del Mio Cuore, e ne uscirete rinnovati nella Luce dello Spirito. Figli Miei, Io, l’Unigenito del Padre, oggi emetto gemiti di dolore: che possano richiamarvi alla Vera Vita in Dio. Invece di mirare il Cielo e di invocare il Mio Nome, siete attaccati alla Terra.

Figlioli, l’Agnello Divino quest’oggi è in mezzo a voi e vi offre la Sua Pace. Io, Gesù, vi saluto e vi benedico tutti nel Mio Nome Glorioso. Pentitevi e tornate alla Sorgente di Vita, Dio”.

Scompare all’improvviso emanando molta Luce. La folla, presente quest’oggi numerosa, assiste alle mie sofferenze per la condivisione della Passione di Gesù e ne resta profondamente colpita. Alcuni piangono commossi e turbati. Alcune persone porgono dei fazzoletti con i quali asciugare il sangue che fuoriesce dalle piaghe delle mani, della fronte e dei piedi. Una signora pone un fazzoletto sulla mia fronte e miracolosamente appare un cuore, una M, una Croce e la scritta Ave Maria. Grosse gocce di sangue si imprimono sul fazzoletto che inizia a profumare intensamente di rose. Tutti nel Giardino sentono il dolce profumo di rose che si espande ovunque.

Iniziamo la recita del S. Rosario e durante la preghiera il sole inizia a riflettere su tutti noi una luce di color celeste e a pulsare fortemente.

Voi cercate la felicità nelle cose vane del mondo”

La Beata Madre giunge sorretta dalla grande nube dalla quale si diffonde una melodia dolcissima. La nube è sorretta da due Angeli vestiti di bianco con grandi ali dorate. La Madre Celeste veste un abito bianco, un manto azzurro con bordi dorati e un lungo velo bianco lucente le scende sino alle caviglie.

Sia lodato il Nome Divino di Gesù, Mio Figlio Santissimo.

Salve piccoli Miei. Sono qui per Volere di Dio e vengo per porgervi le Mie Mani, affinché possiate essere ricondotti a Dio Amore. Cari figli, aprite i vostri cuori alla Presenza del Signore, in modo particolare, nell’inestimabile momento della Comunione Eucaristica. Confessatevi figli Miei. Molte colpe avete sulle vostre anime e solo la confessione presso i ministri di Gesù potrà liberarvi dal male del peccato.

Figli diletti, sono venuta in questo Angolo Santo per rivelarvi il Volto del Signore e per donarvi la felicità.

Voi cercate la felicità nelle cose vane del mondo, restando poi preda del Maligno il quale vi offre solo morte eterna, al contrario di Mio Figlio che vi offre Se stesso: Vita Sempiterna.

Mio Figlio è l’Ulivo Verdeggiante che non conosce paura alcuna. Figlioli, questo Ulivo lo rappresenta.

Questo tempo è peggio del tempo del Diluvio, peggio della generazione di Sodoma e Gomorra.

Attenti figli Miei, perché i peccati e i crimini di questa umanità gridano giustizia e la giustizia divina avverrà.

Cari figli, non allontanatevi dalla Via della Salvezza che la Santa Chiesa vi indica. Io sono la Madre della Chiesa e la custodisco nel Mio Cuore. Figli Miei, pregate in modo speciale per i figli ministri, affinché siano santificati e possano proclamare la bellezza dell’appartenenza a Cristo. Vi affido l’intenzione di pregare per i ministri di Dio. O figli ministri, è grande il Mio Amore per voi che avete corrisposto alla Chiamata di Gesù. Affidatevi al Mio Cuore Immacolato e proclamate con coraggio il Santo Vangelo.

Io vi porto nel Mio Cuore e aspetto ciascuno di voi nel Mio Giardino Benedetto. Mi è molta gradita la presenza sacerdotale in questo Luogo. O voi tutti che accorrete al Mio Ultimo Richiamo, sacerdoti e laici, è grande la benedizione che vi avvolge.

Cari figli, Io vi amo e vi dono un’Arma Invincibile: il Mio Rosario. Quale gioia Mi recate nel pregarlo con fede e umiltà di spirito. Oggi, avete guardato le Piaghe di Gesù attraverso il Piccolo della Quercia.

Meditate, allora, sul sangue che il Signore versò per tutti e che ancora oggi viene bestemmiato. Figli Miei, vi saluto nel Nome del Risorto Gesù.

Non dimenticate chi vi ha parlato: la Vergine della Riconciliazione, Regina della Speranza”.

Si allontana verso la mia destra e si dirige verso l’esterno del Giardino. Uscendo si è fatta molto grande ed ha abbracciato tutti.

Apparizione pubblica di venerdì 11 giugno 2010

La Santissima Madre di Dio appare avvolta dall’infinita Luce. La Sua venuta viene preannunciata dalle tre folgori. Indossa una tunica azzurra, sul capo un lungo velo luminoso. Ha le mani giunte all’altezza del seno; il bianchissimo e luminoso Rosario, pendente dal braccio destro, sembra contenere tutti e venti i Misteri: è lunghissimo. Poggia su un globo azzurro cielo e su ciascun piede ha una rosa color oro. I Suoi occhi sembrano brillare a causa di Lacrime che Lei trattiene. La Beata Madre, dopo l’inchino e il Segno della Croce, dice:

Sia glorificata la Santissima Trinità.

Salve figli Miei. Io sono la Vergine Immacolata-Corredentrice.

Figli Miei, vi invito tutti alla preghiera incessante; che la vostra vita sia preghiera.

I vostri volti brillino della Luce Divina dello Spirito d’Amore Vero. Figli Miei, lo Spirito Santo è in mezzo a voi e opera grandi cose.

Figli Miei, siate umili e docili perché solo gli ultimi e i piccoli possano ascoltare il Mio Richiamo Materno; i grandi non possono farlo perché amano il male, il peccato, l’empietà e amano sfidare l’Eterno.

Figlioli, oggi i Miei occhi sono pieni di lacrime perché tante stragi si stanno compiendo sulla terra e molto sangue cadrà sulle vostre strade e sulla Pietra Santa. Cari figli, soltanto se trasformerete la vostra vita in preghiera potrete salvarvi e vivere nella gioia del Cielo.

Cari figli, quest’oggi invoco copiose grazie e benedizioni su tutta l’umanità straziata dal dolore. Ricordate, figli Miei, che il dolore è condivisione d’amore con Cristo se vissuto nella fede in Dio, il Dio Vivente e operante in mezzo a voi. La sofferenza rende nobile l’anima e la purifica.

Cari figli, amate la Croce e non calpestatela, la Croce è salvezza. Figlioli, vi sono vicino e vi conduco per mano verso la Sorgente di Vita: Cristo-Dio.

Abbandonatevi a Gesù, l’Eterno Dio e gusterete la dolcezza della Sua Presenza. Figli Miei, Io sono la vostra Soccorritrice e sempre intercedo per voi dinanzi al Trono di Dio. Figlioli, è tanta la Grazia che l’Eterno Padre vi ha concesso con le Mie continue Visite in questo Lembo di terra Benedetta e Santa.

Figli Miei, dal mese che verrà non verrò più tutti i venerdì, ma soltanto il 5 di ogni mese.

Vi domanderete, perché il 5.

Ebbene figli Miei, il cinque vi ricorda la Mia Prima Apparizione a Santa Teresa, la Mia Contrada Benedetta e Santa; il cinque vi ricorda le cinque piaghe di Cristo Gesù; il cinque vi ricorda i primi cinque sabati del mese e i cinque misteri che compongono ogni Rosario.

Figli Miei, che il 5 di ogni mese sia un giorno speciale di preghiera e riparazione. Desidero che dal 5 del mese che viene e ogni 5 del mese, si offra un cammino di penitenza e di riparazione, una processione.

Cari figli, Dio è Padre e non vi abbandona mai, ecco perché Mi invia ancora una volta sulla Terra bagnata di sangue innocente di migliaia di vittime.

Ora vi saluto piccoli Miei boccioli profumati ma, prima di andar via, desidero estendere la Mia Benedizione sulle vostre famiglie, le vostre case, i vostri figli: nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo. CorrispondeteMi figli Miei e molte ferite saranno guarite dall’Altissimo.

Tu, Piccolo della Quercia, vai avanti e non fermarti, tieni alto lo Stendardo della Croce viva di Gesù, ben sapendo che stai facendo la Volontà di Dio. Tu sei nel Mio Cuore Immacolato ed esso ti custodirà come dentro uno scrigno”.

Mario: “Mia Signora ti affido tutti gli ammalati, consolali nella loro afflizione”.

La Beata Madre: “Io sono al loro fianco e gli dono la Pace di Cristo. Sia gloria e magnificenza alla Santa Trinità”.

Prima che scompaia le porgo il mio Rosario e Lei lo stringe con tanto amore. Durante l’Apparizione alcune lacrime Le solcano il volto.

Apparizione pubblica di venerdì 18 giugno 2010

C’è stata un’esplosione di luce nella quale ho visto la Santissima Vergine della Riconciliazione vestita come nella Sua prima Apparizione: veste bianca, fascia dorata alla vita, sopraveste celeste e lungo velo bianco sul capo. Una Colomba di luce volteggiava intorno a Lei. Portava tra le Mani una coppa d’oro colma d’acqua. Con una rosa rossa ha attinto all’acqua e ci ha benedetto.

Sia lodato Gesù Cristo, Mio Divin Figlio.

Cari figli, vengo a voi sulle Ali del Divino Spirito per rivelarvi l’infinita bontà di Dio, per indicarvi la Via della Redenzione che molti non hanno capito: la Via della Croce di Gesù.

Figlioli, quest’oggi avete pregato, cantato, lodato con vero amore e molti cuori chiusi si sono aperti per accogliere il Mio Appello Materno.

Figli Miei, Io, la Madre del Signore, vi invito all’abbandono completo e fiducioso a Dio Carità. Figlioli, Io desidero presentarvi a Colui che è Benedetto e Santo tra i santi tutti del Cielo.

Oggi molti Angeli sono discesi con Me e vi accompagneranno nei giorni a venire verso la via della conversione.

Invocate l’Aiuto degli Angeli, perché loro bramano soccorrervi e custodirvi in ogni vostro passo. Gli Angeli del Cielo non vi abbandonano, ma pregano per voi e vi liberano dai numerosi pericoli dell’anima e del corpo.

Cari figli, non dubitate mai dell’Amore che Gesù nutre per voi, ma confidate nel Suo Amore che tutto avvolge e trasforma. Invocate la Misericordia Divina e l’umanità rinascerà in Cristo Gesù.

Cari figli, questo è il Tempo della Misericordia e della Grazia, sappiate farne tesoro figli Miei. Se i Miei Appelli non saranno corrisposti e saranno disprezzati la responsabilità cadrà su molti e sarà terribile. Non calpestate le perle di Dio.

Figli Miei, è tanta la grazia a Santa Teresa, ma solo i Miei veri figli possono corrispondere e praticare le Mie Esortazioni.

Quante grazie vi sto donando, figli miei, ma non ve ne accorgete. Figli Miei, una volta finite, le Mie Apparizioni saranno rimpiante ma sarà troppo tardi.

Affrettate il vostro passo e correte verso Gesù, lavandovi alla Sorgente di Vita: lo Spirito di Carità Divina. Mirate il Cielo, figli Miei”.

Con la mano destra apre un varco e vedo un’immensità d’azzurro, un volo di colombe e tanta gente vestita di due colori: bianco e oro.

Guardate al Cielo che vi attende e non sentirete più il peso della Croce poiché esso diverrà leggero. Non allontanatevi dal Mio Giardino, perché qui Io opero anche quando alcuni figli, dal volto umano ma dal cuore di bestia, credono che Io non operi. Pregate e nutritevi di Gesù Eucarestia: la Vera Vita.

Vi aspetto venerdì, portate dell’acqua ed Io la benedirò. Con Me verrà anche Gesù.

Figlioli, qui Dio ha preparato un Banchetto colmo di doni, sta a voi riceverli o meno.

Io, Madre di Dio, dichiaro «sacro» questo Luogo disprezzato dai grandi e ritenuto insignificante dai sapienti di questo mondo.

Attento figlio Mio, perché alcuni, armati di ipocrisia e d’ogni sorta di falsità, vorranno colpirti, ma Io e Gesù non lo permetteremo.

Essi cadranno sulle spade che hanno sfoderato per colpirti, perché la via dell’empio andrà in rovina.

Gli insulti indirizzati a te, non sono contro di te, ma contro Me e Mio Figlio che ti abbiamo scelto e inviato al Popolo di Dio.

Dio volle che tu nascessi per servirsi di te, piccola pietra.

Figliolo ricorda: un cuore giovane sfonda il male”.

Si allontana verso il Cielo irraggiando fasci di Luce su tutti. Sulle fronti appaiono piccoli segni di Croce color oro.

Apparizione pubblica di venerdì 25 giugno 2010

C’è stata un’esplosione di luce bianchissima nella quale sono apparsi Nostro Signore e la Beata Madre. Cristo vestiva tutto di bianco e la Madre Divina aveva una tunica azzurra con una fascia dorata alla vita e sulla testa un velo lunghissimo tutto dorato. Dodici stelle Le circondavano il capo. Dopo il Segno di Croce ha detto:

Sia glorificata la Santissima Trinità.

Vi amo figli Miei e mai smetterò di intercedere a favore del mondo malato. Sì, figli Miei, il mondo è malato d’odio e di vendetta.

Figli Miei, quando capirete che solo l’Amore guarisce?

Cari figli, in questi lunghi mesi vi ho donato molto con le Mie Apparizioni Settimanali presso l’Ulivo della Benedizione.

Sono stati mesi di grazia nei quali Mi sono manifestata ogni venerdì per ricordarvi la Passione di Gesù, per ricordarvi il Suo Sangue Divino versato per amore di tutti.

Ora non verrò più il venerdì, ma soltanto il 5 di ogni mese, e che il 5 sia una giornata di preghiera e di lode.

OffriteMi un cammino di penitenza e di riparazione; Io ve lo domando figli Miei diletti. Il giorno 5 vi aspetto tutti per farvi grazia della Mia Presenza Viva.

Figli Miei, come vi dissi la settimana passata, Gesù è con Me. Ascoltate il Salvatore Divino in questo venerdì di grazia”.

Nostro Signore: “Sono Io, il Verbo del Padre. O figli Miei, Mia Madre vi ha lasciato numerosi Messaggi di Vita e di Pace in questi mesi, ma voi li avete accolti? li avete davvero vissuti? li avete meditati con amore e umiltà? Mia Madre, Mio Secondo Cuore Ardente vi ha donato tanto.

Figli Miei, pregate e pentitevi dei vostri peccati e confessatevi presso i Miei ministri.

Quando un sacerdote vi assolve sono Io che vi assolvo e vi ridono la Veste Bianca del Santo Battesimo.

L’acqua che Mia Madre vi ha chiesto di portare vi ricorda il Santo Battesimo. Riacquistate la Grazia Battesimale, attraverso la santa Confessione. Figli miei, non fate il Mio Cuore a pezzi, ma togliete da esso ogni spina che gli ingrati e bestemmiatori vi hanno conficcato con crudeltà.

Figlioli, vi sono vicino e lascio discendere su di voi la Mia Benedizione di Salvatore Universale.

Rivestitevi di nuovi sentimenti e percorrete la Via delle virtù”.

La Beata Madre: “Cari figli, benedico l’acqua nel Nome del Padre, del Figlio, dello Spirito Santo. È il dono del Mio Cuore.

Mentre la Madre Santa benedice l’acqua appare nell’aria una Croce Luminosa e i Suoi raggi la irradiano.

Cari figli, pregate, pregate molto e non disperate mai.

Il Maligno vuole indurvi allo sconforto, ecco perché vi chiedo di pregare e offrire penitenze a Gesù.

Bimbi Miei, le tenebre si sono diffuse, ma Lui, Gesù, le diraderà. Cari figli, vi saluto col Mio Divin Figlio Gesù.

Restate nella Pace del Signore Risorto, sempre, sempre, sempre. Vi amo e vi benedico”.

Durante l’Apparizione la Signora mi stringe le mani e sento il calore del Suo corpo. Scompare emanando molta luce.

*****************************************************

FACEBOOK:

  1. Mario D’Ignazio: Gli Appelli Materni della Madonna a Brindisi;
  2. La Via Salvifica della Riconciliazione – Edizioni Segno;

3) IN THE BLESSED GARDEN OF HOLY MARY;

4) Dans le Jardin Béni de la Très Sainte Marie.

Annunci